venerdì 23 gennaio 2009

Viaggio intorno alla mia libreria

scaffale 2b



Riprendiamo l'esplorazione. Alcune delle monografie in lingua inglese di questo scaffale provengono dalla collezione di un grande appassionato, organizzatore, ma soprattutto art director. Lui sta benissimo, i suoi fumetti un po' meno... Ma non poteva più mantenere un deposito che sembrava la stiva del Titanic. Così qualcosa, nella mia raccolta, ha il suo pedigree: negli Stati Uniti, aggiungerebbe valore all'oggetto. Proviene dal Titanic la non comune monografia di Horn sulle donne nel fumetto; un'antologia del grande vignettista Peter Arno; il primo volume di un'enciclopedia dei comic books; l'arte dell'illustrazione umoristica e qualche altro tomo. Semminascosto c'è il primo, e per ora unico, volume con le dailies del Krazy Kat di George Herriman, una delle vette assolute del Fumetto mondiale. Accanto, due serie di fascicoli che risalgono agli inizi della mia mania accumulatrice: sono la collezione di Tarzan Special e quella di Tarzan Super, edizione Cenisio (primi anni Settanta): la prima con le domenicali, in bianco e nero, disegnate dal grande Russ Manning, la seconda con la collezione completa delle giornaliere. Fra le due, un fascicolo edito dall'ANAFI (Associazione Nazionale Amici del Fumetto e dell'Illustrazione) con le sundays conclusive, che Cenisio non riuscì a pubblicare.

Quello con la costola rossa è un volume antologico dei Peanuts, 5500 Charlie Brown. Ne sono spuntate alcune copie, in perfetto stato, su Ebay, e ne ho presa una al volo. All'epoca della sua uscita, nel 1972 (mi pare) me lo lasciai sfuggire. A seguire, la mia piccolissima raccolta del mensile Linus: ma ne parliamo la prossima volta.

Nessun commento:

Posta un commento

Si è verificato un errore nel gadget