sabato 24 gennaio 2009

Scaffale 2c


Ho scoperto Linus nel 1968: avevo undici anni, e quel mensile aveva certamente un'aria molto "frizzante". Certe cose non le capivo proprio, come Li'l Abner o Krazy Kat. Ma Braccio di Ferro (Popeye) fu una rivelazione, perché ero cresciuto con le insulse storielle dei comic books, pubblicate da Bianconi. E poi c'erano i Peanuts, naturalmente. I redazionali, invece, mi facevano quasi paura. Beh, era il '68, tirava un vento particolare... Ma quando un griuppo di redattrici pasionarie e scarsamente brillanti spodestarono l'idolo Oreste del Buono, e "Linus" divenne sempre meno una rivista di fumetti e sempre più un periodico d'opinione, smisi di comprarlo. Eccolo lì, si ferma al 1970, proprio quando cessai di prenderlo all'edicola. Tutto ricomprato fra la fine degli anni Settanta e l'inizio degli Ottanta, perché nei primissimi anni della mia passione fumettistica conservavo solo poche cose, che vedremo più avanti.
Sullo scaffale, un paio di modellini: ho attraversato anche un periodo in cui compravo le scatole di montaggio, molti anni fa. Ma l'aereo molto particolare, sulla sinistra, è ricavato da un modello da ritagliare nienemeno che di Antonio Rubino, pubblicato nei primi anni Trenta su "Mondo bambino".

1 commento:

  1. Ciao Donald, potresti inviarmi una scansione del cartamodello via email per pubblicarla sul mio blog? (http://ilfavolosomondodicartaditoto.blogspot.com/)

    Grazie, Totò

    RispondiElimina

Si è verificato un errore nel gadget