sabato 6 marzo 2010

L’Illustrazione del Popolo – Topolino ha ottant’anni!


Sul numero di gennaio 1934 del Supplemento appare la primissima storia di Topolino, ovvero quella conosciuta in seguito col titolo Le audaci imprese di Topolino nell’Isola misteriosa (1930):


Ma questa non è la prima edizione italiana dell’episodio. La storia d’esordio di Mickey Mouse (13-1-1930/31-3-1930) è apparsa infatti ben tre anni prima, a puntate di una striscia per volta, sull’Illustrazione del Popolo, supplemento illustrato del quotidiano torinese La Gazzetta del Popolo, a partire dal n. 13 del 30 marzo:



Eccola lì, piccola e davvero... strisciante, la prima daily strip di Mickey Mouse pubblicata in Italia. Stanno quindi per scoccare, il 30 marzo 2010, gli Ottant’anni dell’arrivo dei fumetti Disney in Italia! È il momento giusto per celebrare in modo degno l’avvenimento: occhio alle edicole, ragazzi!


Le freschissime strisce disegnate da Ub Iwerks e scritte (pare) da Walt Disney in persona, appaiono quindi solo tre mesi dopo la prima edizione americana. Ma è dal numero 29 che appare l’inizio della storia, a partire dalla striscia del 13 gennaio 1930, col titolo Topolino emulo di Lindbergh Avventure aviatorie:



Sul numero 23 c’è un articolo sul creatore di Topolino, che è… Ub Iwerks!


Siamo proprio a ridosso delle origini di Mickey Mouse, e ancora non è stato stabilito il “canone” ferreo che vuole Walt Disney unico e instancabile artefice di tutta la produzione marchiata col suo nome. Iwerks, proto animatore e unico animatore (lui sì, davvero!) dei primissimi shorts di Mickey, cadrà molto presto in disgrazia, e non sentiremo più parlare di lui fino agli anni Sessanta.




In tutto, su “L’illustrazione del Popolo” del 1930, vengono pubblicate solo 32 strisce. L’edizione sarà totalmente dimenticata, e riscoperta solo negli anni Sessanta dai più accaniti collezionisti.

Dopo questa pubblicazione, del resto, anche le strisce di Topolino spariranno (lo abbiamo già visto) dalle edicole italiane, e saranno i Nerbini ad acquistarle, nel gennaio del 1933.




Nessun commento:

Posta un commento

Si è verificato un errore nel gadget