giovedì 18 febbraio 2010

Jumbo – settima parte


Annata 1934


Pubblico qui le restanti tavole di Boob Nc Nutt di Rube Goldberg. Assai poche, come si vede. Abbiamo già visto che Bob passerà a Cine Comico. Ho ritoccato un po' le immagini, con dubbi risultati, per renderle più leggibili:






Queste invece alcune del Fortunino (Happy Hooligan) i Opper:







Impossibile non notare la carica anarchica di Opper, che sbeffeggia i tribunali e le istituzioni in genere. Ma anche Goldberg è notevole, con la sua storia psichedelica, in largo anticipo sui tempi. Penso che queste tavole non fossero pienamente comprese, per quanto riguarda la loro valenza rivoluzionaria, né dai lettori né dai censori (fascisti e non), altrimenti non sarebbero sfuggite a qualche sanzione.
Per il resto, l’annata 1934 continua a proporre i suoi cavalli di battaglia, Lucio e Colomba Bianca e un nuovo arrivo, Il capitano Jack, ovvero Captain Jack di John McCail, pubblicato originariamente sulla testata britannica The Joker in quello stesso 1934:




Nel 1934 Jumbo ormai non è più solo: Lotario Vecchi, che ha firmato un contratto di esclusiva con l’Amalgamated Press, è sommerso di materiale, che distribuisce su numerose testate. Il 12 maggio del 1933 esce “Rin-Tin-Tin”; il 17 giugno dello stesso anno “Primarosa”, dedicato – ma solo formalmente – alle bambine; il 21 ottobre “Tigre Tino”: il 7 gennaio 1934 “L’Audace”, una testata leggendaria dalle proverbiali sette vite, all’origine dell’epopea bonelliana; il 21 giugno “Bombolo- Cine Comico”, che abbiamo già visto. Il 30 maggio del 1937 uscirà “Pinocchio”. Li vedremo tutti a suo tempo.




Adesso però sospendiamo per un momento l’analisi di Jumbo, perché il 31 dicembre 1933, su un oscuro settimanale fiorentino, è apparsa una nuova storia a fumetti, che ha fatto veramente sensazione, più del primo numero del settimanale SAEV. Il periodico in questione è il nerbiniano “Topolino”, e la storia di cui sopra è americana e si intitola Sotto la bandiera del re della jungla. Non si era davvero mai visto nulla del genere…

Nessun commento:

Posta un commento

Si è verificato un errore nel gadget