martedì 18 ottobre 2011

Eccetto Topolino!

Bene, a quanto pare ci siamo...

26 commenti:

  1. come posso entrare nel blog, di questo libro?

    RispondiElimina
  2. Dovresti poterlo fare cliccando sull'immagine sopra, oppure direttamente a; http://eccettotopolino.blogspot.com

    RispondiElimina
  3. Richiede user e password per l'accesso.

    RispondiElimina
  4. Ecco, il problema sembra sia risolto.

    RispondiElimina
  5. Eccetto Topolino contiene così tante verità sconosciute che il blog si era allineato al volume e non ce la faceva a palesarsi così repentinamente. eheheheeh
    (o semplicemente blogspot aveva deciso di farci arrabbiare ;) )

    RispondiElimina
  6. Finalmente, complimenti vivissimi all'editore, il direttore e gli autori! Un'opera che prima ancora di uscire è un evento e "rischia" già di essere un classico... oltre a dimostrare quanto ancora di meraviglioso si può raccontare dei nostri oltre cent'anni di storia "fumettosa"!
    A Lucca per il tomo tra le mani e i complimenti dal vivo!

    RispondiElimina
  7. @ illustrAutori: grazie! E' un libro a cui teniamo moltissimo; per quanto mi riguarda è "il" libro della mia vita, davvero. A Lucca, dunque!

    RispondiElimina
  8. mi state facendo fare le ore piccole, a finir di leggerlo. Bravi.

    RispondiElimina
  9. Dunque , Mandrake, Mandrache, Drakeman, come vi pare...
    Pare che nel 1976 siano usciti una decina di albi cronologici di Mandrake giornaliero ( partendo dall'inizio? Mah, e chi lo sa) ben stampati. Collana "Comics stars in the world" ( comics collectors club ).
    Formato orizzontale molto grande.
    Il materiale preso dal "National Newspaper Archive and Academy of Comic Art" San Francisco.
    Stampati dove?? Incredibilmente a Genova.
    Una bufala?? Gori, Latella, help me, please.

    RispondiElimina
  10. Allora, Tomaso, vado a memoria, perché quegli albi non li posseggo. Furono stampati da Traverso (ex "Nuovo Club Anni Trenta"), poco prima delle sue famose vicissitudini. Erano le - ottime - fotocopie da clippings di Blackbeard (SFACA), però purtroppo, almeno in parte, colorate (Bleah!). Vedo più tardi di trovare un vecchio catalogo "amatoriale", per essere più preciso. Se bazzichi le mostre mercato, prova a sentire Cento, di Roma.

    RispondiElimina
  11. Matteo: tu non hai idea, non ce l'hai proprio, di quanto questo tuo commento mi riempia di gioia.

    RispondiElimina
  12. Allora. ho rintracciato da mio fratello il n° 5 della serie dedicata a Mandrake da "Comics stars in the world".
    Grande formato orizzontale la storia del 1940/41, qui intitolata "L'invenzione del dottor Griff", è tutta in bianco e nero e mi pare ottimamente ristampata.
    Tratta da fotocopie oppure dalle clippings misteriosamente scomparse nel 1975?? Ma che fece poi mister Blackbeard dopo il furto ( se tale fu)?? Si strappò la lunga barba nera??
    Ma non peccò di ingenuità nell'inviare quelle clippings più uniche che rare nel paese degli italici furfanti?? Comunque cercherò di ritrovare anche gli altri albi di Mandrake di questa collana amatoriale, penso ne varrà la pena.

    Cambio rotta: ma siamo sicuri che a Lucca si potrà acquistare il saggio su censura e topolitudine??? Non è che si ripeterà la situazione dell'anno scorso per quanto riguardò il volume "Jacovitti, 60 anni ecc,ecc"??
    Mi raccomando, che non si illuda chi a Lucca andrà proprio e praticamente solo per questo.

    RispondiElimina
  13. Tomaso, stai tranquillo: "Eccetto Topolino" uscirà a Lucca. Come l'anno scorso uscì "Jacovitti", che fu presentato al museo. Perché dici che all'epoca non si trovò?
    Per Mandrake hai ragione: ho ritrovato un albo, in effetti in bianco e nero. Domani mattina chiederò lumi ai miei amici del GAF e ti saprò dire.
    Anche a me la storia di Blackbeard pareva incredibile, ma mi hanno assicurato (negli Stati Uniti) che andò proprio così.

    RispondiElimina
  14. Leo, mi sa che a Lucca non ci sarò.
    Non ci vado dal 1996, avrei fatto una eccezione, ma verrei apposta, e temo di non farcela.

    RispondiElimina
  15. Io con tutto il cuore insisterei per convincerti a venire. Ma non voglio farlo, se ti crea dei problemi. Magari ci vediamo a Reggio Emilia.
    Cerco di scriverti privatamente, domani. Grazie ancora per tutto!

    RispondiElimina
  16. Mah, io a Lucca l'anno scorso non c'ero.
    Un amico di mio fratello mi riferì che nella grande baraonda non riuscì a procurarsi il volume "Sessant'anni di surrealismo a fumetti".
    Io ebbi fortuna, poiché mi arrivò via Bellacci .
    Comunque la sua distribuzione fu anomala, poiché in libreria qui in quel di Modena arrivò solo a Maggio di quest'anno, cioè sette mesi dopo Lucca.
    Ecco, speriamo che per "Eccetto Topolino" la faccenda sia più nella norma.

    RispondiElimina
  17. @ Tomaso: è vero, fu una bolgia, ma il libro a Lucca Comics era ben presente allo stand NPE, e non solo. Vero è che la distribuzione libraria regolare iniziò con molto ritardo.
    Ho ricevuto assicurazioni che stavolta NON accadrà lo stesso.

    RispondiElimina
  18. Salve a tutti! Le "norme" libraria sulla distribuzione sono un po' più complesse di quanto si possa pensare o sapere.
    Il volume di Jacovitti subì un ritardo nelle librerie rispetto alla fumetterie e all'anteprima a Lucca. Tutto qui. Eccetto Topolino invece esce nelle librerie a metà novembre.
    Jacovitti Sessant'anni di surrealismo a fumetti, era DISPONIBILISSIMO a Lucca dell'anno scorso come sanno LE TANTISSIME persone che l'hanno preso. La baraonda c'era sicuramente. Il volume pure.
    Un saluto a tutti

    RispondiElimina
  19. Calma, calma: faccio ammenda, ci credo.
    Evidentemente ero stato mal informato sulla latitanza del saggio" Surrealismo a fumetti ecc" dallo stand dell'editore Pesce a Lucca l'anno scorso.
    Ora attendo la metà di Novembre per acquistare in libreria "Eccetto Topolino".
    Vorrei ora porre all'attenzione di Gori/Mazzotta un quesito di tipo generale, non correlato a questo o quell'altro editore/autore: se chi acquista un saggio ( il romanzo è un'altra cosa, l'autore può scrivere come e quello che vuole), che so, di tipo storico, può -ha diritto - di pensare lecita ed auspicabile una interlocuzione con l'autore/i su punti che ritiene controversi??
    Oppure tutto finisce con l'acquisto e l'esborso del prezzo del volume??
    Ringrazio in anticipo .

    RispondiElimina
  20. Carissimo Tomaso,
    ma perbacco: lo scambio di opinioni con l'autore e con l'editore non solo è lecito, ma ALTAMENTE auspicabile! E questo, a mio parere, non solo per i saggi, ma anche in narrativa. Per i primi, si possono e si devono chiedere lumi sulle fonti consultate, sulle scelte metodologiche, ecc.; per i secondi - ma mi rendo conto che è assai più difficile - si può discutere in generale di Letteratura.
    Sarò FELICISSIMO di farlo, in qualsiasi momento!

    RispondiElimina
  21. Può essere che l’equivoco sulla reperibilità riguardi solo aspetti della distribuzione specifica in "fumetteria"?

    Non so a cosa sia da imputare la questione e mi limito a riportare, ma ho già sentito alcuni librai (di "fumetterie") lamentare la disponibilità non immediata di libri NPE nei cataloghi dei distributori.
    Nelle librerie normali non so, io quest’estate a Viareggio (libreria Mondadori) l’ho trovato subito, ma quando uscì non lo cercai perché non intendevo prenderlo.

    @Tomaso: È già difficile fare uscire dei (buoni) testi di critica, ora è *più* che auspicabile lavorarci su insieme… :)

    RispondiElimina
  22. Caro Claudio,
    bisogna stare attenti quando si riportano delle voce perchè ci si assume la responsabilità dii quello che si dice. NPE ha non uno ma tre distributori per le fumetterie che rifornisce mensilmente. Quindi, se mi passi i contatti di queste fumetterie (o anche i nominativi) provvederò io direttamente a chiarire con loro la cosa. Anzi, ti invito fortemente a farlo. Grazie
    Andrea Mazzotta

    RispondiElimina
  23. Caro Mazzotta,
    mamma mia come siamo suscettibili!!
    Ti posso assicurare che qui in quel di Modena la fumetteria di Iori Daniele, Corso Adriano, 40 gestita dalla gentile e disponibile consorte detta dai fans "signora Iora", ebbe inizialmente -a suo dire - notevoli difficoltà a ricevere il saggio "Jacovitti, 60 anni di surrealismo a fumetti".
    Ora vedremo come andrà con il lavoro dei tre magnifici tre "Eccetto Topolino".
    Appuntamento per metà Novembre??'
    Cordiali saluti

    RispondiElimina
  24. Ciao Andrea,
    se si riportano delle voci, si riportano – appunto – delle voci, non si fanno delle affermazioni proprie.
    Io posso farlo anche senza fare il nome della persona, per una questione di rispetto – oppure proprio perché dati oggettivi si possono mescolare ad impressioni e quindi sarebbe anche peggio, ma certamente non sono responsabile se non di averti riportato una voce, semplicemente come "voce".

    In questo caso, dato che Tomaso ha già confermato una "voce", posso ribadire che la gentilissima Luisa della fumetteria Iori mi ha detto di essere riuscita ad avere il saggio solo dopo molto tempo che era uscito nel normale circuito librario (non nei negozi specializzati).

    Cool down, bro! ;-)

    RispondiElimina

Si è verificato un errore nel gadget