lunedì 19 dicembre 2011

ECCETTO TOPOLINO a Roma!

Comunicato stampa:


Presentazione di Eccetto Topolino

Il libro che svela i rapporti tra il Duce e Walt Disney e, grazie al ritrovamento dell'archivio di Guglielmo Emanuel (direttore del Corriere della Sera), documenta gli interessi politici e il ruolo di stampa e censura nei confronti dei comics americani, che hanno condizionato il nostro immaginario per oltre ottant'anni.

Martedì 20 dicembre ore 11,00 presso l'Ordine dei Giornalisti -piazza della torretta 36 - Roma (sala conferenze primo piano).
Saranno presenti gli autori: Leonardo Gori, Sergio Lama e Fabio Gadducci.
Moderatore: Luca Raffaelli, giornalista di "la Repubblica".

ECCETTO TOPOLINO




Eccetto Topolino racconta gli anni ruggenti dell’editoria a fumetti negli anni Trenta: un dietro le quinte approfondito e documentatissimo sull’avvento dei comics americani in Italia, sull’euforia collettiva per i grandi eroi dell’avventura (Topolino, Flash Gordon, L'Uomo Mascherato, Mandrake) e sulla reazione bigotta che suscitò fra gli educatori e nelle gerarchie del Regime Fascista, fino al proibizionismo del 1938 che salvò solo l’opera di Walt Disney.
Correggendo innumerevoli imprecisioni ed errori tramandati in oltre cinquanta anni di pubblicistica specializzata, gli autori esaminano e riscrivono una pagina fondamentale della storia del Fumetto in Italia, nella quale eventi fondanti come l’arrivo di Topolino e il suo passaggio da Nerbini a Mondadori coinvolgono trame e interessi mai sospettati. Il saggio raccoglie documenti originali e finora inediti dell'archivio di Guglielmo Emanuel, agente del King Features Syndicate, e quelli degli Archivi dello Stato, oltre al fondo di Federico Pedrocchi. I documenti, le interviste, gli aneddoti e le numerose illustrazioni offrono uno spaccato originale dell'Italia anni Trenta, con protagonisti quali Benito Mussolini, William R. Hearst, Cesare Zavattini, Giovanni Gentile, Galeazzo Ciano e molti altri.
Eccetto Topolino non è un libro di nicchia ma è la storia dei personaggi che hanno condizionato il nostro immaginario per oltre ottant’anni.

Eccetto Topolino
Fabio Gadducci, Leonardo Gori e Sergio Lama
Collana l’arte delle nuvole 2

Con Eccetto Topolino! La storia del fumetto e della cultura popolare in Italia compie un rilevante salto qualitativo, offrendoci la ricostruzione complessiva di un pianeta sinora esplorato solamente in modo erratico. Si tratta di un genere editoriale rivisitato dagli autori in una originale prospettiva analitica, intrecciata alle vicende culturali, politiche e di costume del Paese durante la dittatura fascista. […]

Questo fondamentale libro […] resterà negli annali del fumetto italiano come l’opera che ha segnato il passaggio dall’interesse collezionistico alla ricostruzione storica.

Mimmo Franzinelli

3 commenti:

  1. Non so chi ha scritto il testo, ma "bigotto" è un termine scorretto, applicato ad un’abitudine pedagogica (seppur non buona).
    Si dice "di persona che bada alle pratiche esterne della religione più che allo spirito di essa".

    Speriamo che non vi stanchiate troppo… le presentazioni per me sono fondamentali per ET. :)

    RispondiElimina
  2. Thank you for sharing such relevant topic with us. I really love all the great stuff you provide. Thanks again and keep it coming.

    RispondiElimina
  3. Una domanda su Tuffolino.
    In Eccetto Topolino, p. 323, sono pubblicate tre strisce di una puntata di "Tuffolino agente di pubblicità" che però non hanno corrispondenza con "Topolino agente di pubblicità"! (ho controllato, non mi risulta che in Topolino agente di pubblicità ci sia Pippo, o vi siano progetti di andare in campagna). Quindi le due storie non sono completamente identiche nella trama ma divergono a un certo punto?
    Oppure altra ipotesi. La storia successiva è "Tuffolino in vacanza". Quindi la puntata pubblicata a p. 323 è forse la puntata finale di "agente di pubblicità" con un finale posticcio (rispetto a quello originale) per collegare la storia con la successiva "Tuffolino in vacanza"?

    RispondiElimina

Si è verificato un errore nel gadget